Logo Fabbrica di Zurigo



Data:
venerdì 29/05/2015

Luogo:
Autonome Schule Zurich
Bachmattstrasse 59, Zürich

In collaborazione con Autonome Schule Zürich e La Fabbrica di Zurigo.

"Prossima Fermata, Zurigo". Lungo aritcolo con reportage fotografico ai membri della Fabbrica di Zurigo tra cui: Gaia Restivo, Roberto Cammarano, Grazia Frontoso e Mattia Lento; pubblicato da "il Venerdi supplemento de la Repubblica" del 20.03.2015, a firma di Marco Cicala.


Clicca qui per scaricare il PDF

Analisi dei fenomeni d'illegalità nella raccolta gestione, raccolta e riciclo dei rifiuti da apprecchiature elettriche ed elettroniche

Vecchi frigoriferi e scaldabagni, televisori con il tubo catodico, pc e stampanti rotte, ma anche telefonini, giocattoli e lampadine giunte a fine vita. Sono tutti dispositivi che appartengono alla famiglia dei RAEE, i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, ossia tutti quei congegni che per funzionare hanno bisogno dell’energia elettrica. Si tratta di rifiuti che richiedono particolari attenzioni per lo smaltimento: per evitare danni ambientali e alla salute, per recuperare materiali pregiati da avviare alll’industria del riciclo. Spesso la gestione di questi rifiuti sfugge al sistema legale. Attorno al mercato legale, infatti, prospera un fiorente mercato illecito fatto di discariche abusive, traffici anche internazionali, inquinamento, truffe e criminalità ambientale che sfruttando il lavoro nero e la manodopera a basso costo, sottrae profitti all’economia, inquina i terreni, minaccia la salute pubblica e alimenta il business delle ecomafie. Leggi tutto su sito Legambiente Italia

I limiti di una lettura razzista e l’esigenza di una risposta internazionale di classe

Il 29 novembre 2009, gli elettori svizzeri accettavano l’iniziativa popolare : “Contro la costruzione di minareti”. Questa iniziativa, destinata ad avere ampio risalto nelle testate giornalistiche di tutta Europa, iscriveva nella Costituzione Federale l’esplicito divieto di edificazione delle caratteristiche “torri” dalle quali i muezzin sono soliti chiamare alla preghiera i fedeli mussulmani. All’epoca della votazione esistevano in Svizzera, ed esistono tuttora d’altronde, quattro moschee provviste di minareto, nessuna delle quali eseguiva appelli pubblici alla preghiera.

Fabbrica di Zurigo, in collaborazione con Radio Lora italiana, realizza una serie di programmi radiofonici su temi di attualità e politica, accompagnati da un selezione musicale.

Qui sotto i link ai podcast di tutte le puntate della seconda stagione (2015).

 

 

Quinta Puntata: S02E05 -


 

Quarta Puntata: S02E04 - Nuova migrazione e ricerca del lavoro in Svizzera


 

Terza Puntata: S02E03 - Il Sole in Svizzera con Chiara Balbo Pogliano